Ansia

Esco dall’aeroporto che sono circa le ventidue. Non so assolutamente dove dormirò. Cerco un taxi. Salgo e chiedo di essere portato in un posto dove mangiare qualcosa in centro città. Il tassista ridendo mi chiede se è la prima volta che arrivo a Ciudad de Mexico. Confermo, e subito chiedo perché di questa sua domanda. Mi dice che chiunque sia … Continua a leggere

Nuovamente in viaggio.

Eccomi di nuovo all’aeroporto. Stavolta sono solo. Ho salutato Ivano un paio di ore fa. Provo una strana sensazione di nostalgia, maggiore rispetto a quella provata al mio arrivo a New York nei confronti di quanto avevo lasciato in Italia. La decisione di partire per il Messico è maturata abbastanza in fretta durante la mia permanenza in Florida. Le poche … Continua a leggere

22 giorni

La mia permanenza in Florida dura poco più di tre settimane. I ricordi che ho sono ancora piuttosto vivi. Se chiudo gli occhi e ripenso a quei giorni la sequenza che scorre davanti a me è più o meno questa. E’ sera, il cielo azzurro con i riflessi arancioni del tramonto, la spiaggia che va riempiendosi. La musica reggae che … Continua a leggere

Notte

Sono le ventitré ed ancora non ho sonno. E’stata una giornata intensa e faticosa ma non riesco a spegnere il cervello ed addormentarmi. Ho salutato Ivano che si trascinava verso il suo letto più di tre ore fa. Domani mattina la sveglia suonerà alle cinque e mezzo. Per la prima volta da quando sono partito mi sento solo. Durante la … Continua a leggere

Primo Giorno

Arriviamo puntuali come da accordi e troviamo l’ufficio di Michele aperto ma vuoto. Fa già caldo per i nostri standard anche se l’umidità non si fa sentire. Metto dentro la testa nell’ufficio. Vedo solo una scrivania letteralmente sommersa di carte. Quelle che non sono sopra sono per terra. Un ventilatore gigantesco è acceso e nonostante le dimensioni non emette il … Continua a leggere

Miami

La durata totale del percorso da New York a Miami è di ventisette ore abbondanti. Durante il viaggio, scendendo verso la Florida, la vegetazione passa da temperata a subtropicale ed infine diventa tropicale. In Florida la flora è molto folta, con pini marittimi, palme e una quantità impressionante di piante tropicali. Si vedono alberi con la corteccia e le fronde … Continua a leggere

Sorpresa

Poco prima dell’atteso incontro con Michele prendo la decisione di separarmi dal mio cellulare. Da quando sono arrivato non è stato altro che una zavorra. Lo standard di comunicazione qui negli States è assolutamente incompatibile con il mio apparecchio e relativa sim card. Mentre lo lascio nelle mani del negoziante cui mi sono rivolto per l’ennesima volta per capire se … Continua a leggere

Riflessioni.

Oggi più che mai la nostra vita è stracolma di informazioni e comunicazioni. Passiamo tutta la giornata sotto il loro bombardamento. Negli ultimi anni la tecnologia a servizio della comunicazione è stata uno dei business più redditizi. Non esistono più limiti allo scambio di informazioni e comunicazioni. La TV, internet e la telefonia cellulare hanno radicalmente cambiato il nostro rapporto … Continua a leggere

destinazione Florida

La breve visita che ci siamo concessi a NY è terminata. Mentre riempio lo zaino di tutto quello che ho sparso nella camera in quei pochi giorni, ripenso velocemente a tutti i visi incontrati nella speranza di fissarli nella mente come se, così facendo, potesse aumentare il mio potere di ricordarmene. Ovviamente come sempre mi chiedo come potevo aver fatto … Continua a leggere

i ricordi continuano

E ancora quella pizza mangiata seduti per terra, nella piccola sala per la lettura del motel con Cristal ed i suoi amici, e tutta la successiva nottata passata a chiacchierare, bere e fumare il narghilè di quel tizio di cui proprio non riesco a ricordare il nome… Ricordo molto bene invece Miguel e la sua compagna. Quarantacinque anni, venezuelano, filosofo … Continua a leggere